Quello che le ragazze non dicono

Mi chiamo Sara, mi sono trasferita da poco in periferia di Milano. Da qualche giorno rientrando a casa noto sempre un ragazzo che mi saluta credo che sia il mio vicino di casa.

Si chiama Paolo ha 32 anni, ha solo qualche anno piu’ di me, Paolo è gentile quando mi vede fa dei grossi sorrisi e non è l’unica cosa di grosso che ho notato, l’altro giorno aveva i pantaloni stretti, cosi’ stretti da esaltare il pacco…devo dire che rientrata a casa ho fantasticato  molto su quel pacco…quando sono andata a dormire mi sono sfilata le mutande e con una mano mi sono accarezzata il clitoride e pensavo al suo cazzo che mi entrava dentro bhè è stata una notte piacevole.

L’indomani lo rincontro non era solo con una ragazza la sua ragazza, diciamo che la cosa non dovrebbe interessarmi visto che anche io sono fidanzata, mentre ci salutiamo mi cade lo sguardo sul suo pacco e lui se ne accorge mi sorride e mi da il suo numero dicendomi se avevo bisogno di qualcosa di chiamarlo.

Rientro a casa e ovviamente gli scrivo un semplice ciao, lui non mi risponde e io per consolarmi decido di fare una bella doccia, mentre mi lavo la mia mano scivola sul clitoride e con i getti d’acqua mi faccio diventare i capezzoli duri, poi continuo a masturbarmi molto forte cosi’ forte da urlare.

Durante la notte mi arriva un suo messaggio se era tutto ok, io ero contenta e molto bagnata iniziamo cosi a scambiarci messaggi fino alla domanda cosa fai…decido di mandarli un video di me che mi toccavo con un vibratore, non sono solita a fare ste cose ma avevo fantasticato cosi tanto su lui.

Paolo mi suona il campanello, lo faccio entrare ero vestita con una maglia bianca attillata senza reggiseno e un paio di panta-collant in pelle, dopo un attimo eravamo sul divano e lui mi chiede di farli vedere il mio vibratore… in un secondo mi trovo  con i pantaloni abbassati e il vibratore dentro e lui che lo faceva girare e muovere li sono venuta sulla mano.

Lui voleva che io glielo toccassi, ma io  volevo solo essere masturbata cosi lo ho accompagnato alla porta.

Bhè ora la situazione è che quando lo vedo solo gli scrivo, mi piace farmi masturbare e leccare non credo che sia tradimento quindi andrò avanti così fino a quando lui mi violenterà e sinceramente vorrei che lo facesse.

Post correlati

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
error: Content is protected !!
0
Commenta il raccontox
()
x